loading
  • Re degli atleti: "Athlete of the Year" 2019 è un nuovo partner di Opel
  • Opel, fornitore di mobilità: Niklas Kaul in tour con una Opel Corsa-e
  • Il grande obiettivo: Olimpiadi del 2021 a Tokyo

Rüsselsheim. A 21 anni, Niklas Kaul non è solo il più giovane, ma anche il primo campione tedesco nella storia del decathlon. Ora l’ “Athlete of the Year” 2019 è un nuovo partner di Opel. L’azienda gli ha consegnato una Opel Corsa-e puramente elettrica a batteria per i viaggi all’allenamento e per le competizioni. Da parte sua, l’atleta sarà coinvolto in campagne pubblicitarie e in attività dei concessionari Opel per tutta la Germania. Il grande obiettivo della squadra di Kaul per il prossimo anno è una partecipazione di successo ai Giochi Olimpici di Tokyo.

"Siamo molto felici di avere un atleta così giovane e speciale nella nostra squadra," ha detto il CEO di Opel Michael Lohscheller, appassionato corridore di maratone. “E’ stato affascinante vedere come Niklas ha affrontato con successo la World Cup e il clamore che lo ha circondato in modo maturo e riflessivo. Con il suo impegno e la sua personalità si adatta perfettamente al marchio Opel – anche noi vogliamo essere di ispirazione con i nostri prodotti e rimanendo sempre accessibili."

Da “consiglio dell’esperto” a top star

Gli esperti hanno tenuto d’occhio Niklas Kaul per lungo tempo. Comunque, gli appassionati di sport intorno al mondo sono stati sorpresi quando lo studente di Magonza è diventato il più giovane campione del mondo nella storia del decathlon agli World Athletics Championships 2019 di Doha (Qatar). Lui è anche il primo campione del mondo tedesco. Torsten Voss aveva già vinto il titolo di re degli atleti nel 1987 per l’allora DDR.

Uno sguardo ai record di Niklas Kaul: 2016 U20 World Champion, 2017 U20 European Champion con un nuovo U20 World Record, 2019 vincitore del U23 European Championship come ultimo titolo junior prima del sensazionale successo alla World Cup in Qatar.

“Campione del mondo – è quello che sogna ogni atleta ad ogni allenamento”, dichiara Niklas Kaul. “Un sogno che è diventato realtà per me a Doha nel 2019 e sono molto orgoglioso di questo traguardo. Ora è tempo di guardare ai Giochi Olimpici. Di sicuro, mi sarebbe piaciuto cominciare quest’estate, ma non ci sono state alternative al rinvio al prossimo anno. Sfrutterò al meglio il tempo fino ad allora e sono felice di avere trovato un partner come Opel che darà grande supporto a me e alla mia squadra durante la preparazione per Tokyo.”

Torna all'inizio